Il mio percorso artistico si snoda tra la creazione manuale e la passione per l’arte come strumento di cultura e di propulsione sociale.

fare mosaico è il mio modo di lasciare un segno.

Sono nata nella provincia di Venezia nel 1984.
Mi sono laureata in Lettere all’Università Ca’ Foscari di Venezia nel 2007, con una tesi in Critica dell’Arte Contemporanea, e nello stesso periodo mi sono iscritta alla Scuola Mosaicisti del Friuli di Spilimbergo.
Ho iniziato poco dopo a lavorare come libera professionista e a collaborare con mio marito Mohamed Chabarik nel progetto Arab Mosaico, che è diventato poi, dal 2016, Carraro Chabarik mosaico contemporaneo.  Insieme portiamo avanti un’idea di mosaico proiettato verso la contemporaneità, ma che sa rivalutare le radici storiche. Ogni opera che esce dalla nostra “bottega artigiana contemporanea”, che sia il mosaico monumentale o il piccolo oggetto, porta in sé la stessa intensità nella ricerca di bellezza e senso.

Durante il periodo a Spilimbergo avevo fondato con altri studenti di mosaico l’associazione culturale Eclektic, con cui avevamo sperimentato opere e improvvisazioni musive collettive. Ho portato avanti con l’associazione culturale Modo tante manifestazioni in campo artistico e culturale.

Tutt’ora cerco di ampliare i confini tradizionali della mia arte, per sfociare nell’installazione, sperimentazione e arte urbana.

RASSEGNA STAMPA

MOSTRE:

2016
-”OroMusiwa”: selezione della colletiva internazionale, Villa Paris, Roseto degli Abruzzi (Te)
-”Florence Musiwa”: mostra internazionale, Palazzo Medici Riccardi – Museo Mediceo, Firenze
-“Terre: Genti&Colori”, intervento con l’artista Stefano Jus, Galleria Civica d’arte “Celso e Giovanni Costantini”, Castions di Zoppola (Pordenone)
-”AIMC Mosaic in contemporary world”: mostra internazionale, Palazzo Tadea, Spilimbergo (Pn)

2014
-“Ri-Tratti, lineamenti invisibili”: collettiva presso galleria Econtemporary, Trieste
-Installazione per “Altrememorie”- Parco dell’arte nei luoghi della Grande Guerra (progetto di ass. culturale Modo – direttore artistico: Francesco Rossi, curatore : Manuel Fanni Canelles

2013
-Premio Internazionale GAEM 2013, Giovani Artisti e Mosaico: artista selezionata. Collettiva presso il MAR (Museo d’Arte della Città di Ravenna)
-“Déjà vu!”: collettiva presso galleria Econtemporary, Trieste

2012
-“Reshape_Incroci”: workshop e collettiva presso gli spazi del Parco di Cemento (Ud)
-“Mosaici d’artista”: collettiva a Villa Manin di Passariano-Codroipo (Ud)

 

WORKSHOPS, PERFORMANCES, FIERE:

2015
-inizio Progetto “Il filo di mosaico”, installazione/performance collettiva permanente, Tramonti di Sotto (Pn)

2014
-Insegnamento per la masterclass di mosaico alla “Biennale giovanile dell’Asia Centrale”, Almaty, Kazakistan
-mostra diffusa lungo le strade della cittadina di Spilimbergo, per “Art&Mosaico – artefici, artigiani, artisti”
-”Tu sei qui”: workshop d’arte urbana, Udine

2013
-”Tu sei qui”: workshop d’arte urbana, Udine
-Partecipazione al Fuorisalone 2013 – Milano – Brera Design District, presso showroom Valcucine Milano Brera

2011
–Insegnamento presso il Mosaic Workshop di Gwangju – Corea del Sud, rivolto ad artisti locali

2010
-“En Marche”: workshop sul tema dei confini presso il Magazzino La Chispa, Roncade (Tv)
–Stage presso la Scuola del Vetro di Valasské Mezirici (Repubblica Ceca), realizzato all’interno di uno scambio con la Scuola Mosaicisti del Friuli

 

PREMI:

2008
– Assegnazione del “Premio Facchina” per il mosaico